Passivhaus alle porte di Milano

Un’abitazione in stato di abbandono affacciata su strada e con un ampio spazio verde sul retro.
Pensata come una casa passiva sono state progettate soluzioni costruttive di prefabbricazione pesante con l’uso di materiali naturali (legno e ferro), inseriti isolamenti termici ecosostenibili in fibre naturali. Pavimenti magnetici e controsoffitti in telo termoteso agevolano la manutenzione e sono in materiali ecocompatibili. Viene uso il solare termico per il riscaldamento e riutilizzata l’acqua piovana per scarichi e irrigazione.


Su strada il prospetto con pannelli lapidei scuri al piano terra va in contrasto con l’intonaco bianco del primo piano dando dinamicità alla facciata mantenendo la continuità della cortina edilizia.
Sul lato giardino il movimento delle estrusioni dei volumi dal corpo principale crea spazi filtro tra esterno ed interno con ampie terrazze.


Gli interni sono stati disegnati con arredi su misura e pareti attrezzate. I vari ambienti sono caratterizzati da grandi vetrate che creano permeabilità con il giardino e portano all’interno una notevole luminosità.


Nel giardino è presente la piscina e sono celate sotto il prato le cisterne per la raccolta delle acque. I cambi di quota tra area pavimentata e area verde crea zone per la socialità.

Milano 2016-2019